Bio- bibliografia

i miei 4 libri

i miei 5 IMG_5219libri

Patrizia Tocci è nata nel 1959 a Verrecchie (AQ). Laureata in Filosofia all’Università La Sapienza di Roma, insegna materie letterarie a Pescara.
Studiosa di Eugenio Montale, di Laudomia Bonanni e più in generale del Novecento, i suoi articoli e saggi sono stati pubblicati su numerosi periodici e riviste specializzate. E’ stata presidente dell’Associazione Internazionale di Cultura “Laudomia Bonanni” (sezione “L’Imputata”, L’Aquila); su Laudomia  Bonanni ha scritto  numerosi articoli e realizzato nel 2007 il video “Come se il fiore nascesse dalla pietra” :http://www.youtube.com/watch?v=r34VxuIPuu0.
Ha esordito con una raccolta di prose e poesie, Un paese ci vuole (Japadre, L’Aquila 1990); poi, una silloge poetica, Pietra serena (Tabula fati, Chieti 2000);  ha pubblicato inoltre  La città che voleva volare ( Tabula fati, Chieti 2010), libro di racconti interamente dedicato alla città dell’Aquila www.edizionitabulafati.it/lacittachevolevavolare.htm Recentemente ha curato e  pubblicato I GIGLI  DELLA MEMORIA: narrazione collettiva ( tabula fati, Solfanelli 2012): http://www.edizionitabulafati.it/igiglidellamemoria.htm   Il libro contiene una postfazione dello scrittore e giornalista Paolo Rumiz. La prima sezione è costituita da 55  testimonianze sulla notte del terremoto che ha colpito L’Aquila e i paesi limitrofi, e che riguarda la storia di tutta una comunità in esilio,  lontana dalla propria città e dalle proprie case;  la seconda sezione è invece costituita interamente con articoli della scrittrice invece I diritti d’autore del libro sono stati devoluti all’Associazione Volontari donatori sangue dell’Aquila.
E’ disponibile un video realizzato insieme a  Franca Visentin  su I Gigli della memoria, http://www.youtube.com/watch?v=V2EnjRtleWY. Ha  ottenuto consensi in numerosi concorsi letterari. Collabora con numerose riviste letterarie tra cui Il caffè Michelangiolo, Leggere Donna, Oggi e domani. numerosi gli articoli e gli scritti sul terremoto dell’Aquila . Ne riportiamo  solo alcuni : I ricordi del tempo di Patrizia Tocci » Terremoto – Blog – Repubblica.it ; www.viaoberdan.it/…da…/l-aquila-in-agonia-intervista-a-patrizia-tocci‎;‎massimogiuliani.wordpress.com/2011/…/mattoni-di-parole-4-patriziatoc‎; igiglidellamemoria.blogspot.com/…/le-interviste-impossibili-patrizia.html‎; www.ilcambiamento.it/donne…/reportage_terremutate_donne_laquila.ht…. Numerosi anche i video che lei stessa ha realizzato o contribuito a realizzare: LE FINESTRE DELL’aQUILA www.youtube.com/watch?v=qLnr1EaJbBw; https://www.youtube.com/watch?v=DxtvD8PM6ns  

Nel 2010 il compositore romano Matteo D’Amico ha composto “6 aprile 2009, una musica per ricordare” su testi di Patrizia e di Thomas Pistoia, scritti all’indomani del terribile sisma che ha colpito l’Aquila e i piccoli centri del cratere.Il testo di Patrizia si intitola ” Sciacalli e ladri di speranza”: Il concerto, svoltosi al Ridotto dell’Aquila, è stato eseguito con la direzione del maestro Matteo D’Amico e gli allievi del conservatorio A. Casella dell’Aquila.

ha condotto la rubrica “ Password “ sull’emittente televisiva tvuno Donna ( https://www.youtube.com/watch?v=7Stu0-ojVCE) interamente dedicata ai libri, alla poesia e alla letteratura.
Qualche puntata:www.youtube.com/watch?v=qLnr1EaJbBw dedicata a Paolo Rumiz, Morimondo;www.youtube.com/watch?v=nYHCSGIxwCI‎ ; dedicata a “la poesia ci salverà?” https://www.youtube.com/watch?v=npmFxtgUn_4&feature=youtu.be
dedicata a Vincent van Gogh;  https://www.youtube.com/watch?v=_XX551cOMTs
Collabora con il quotidiano abruzzese regionale IL Centro, con una rubrica settimanale Alfabeto dedicata a Dante Alighieri; ha inaugurato per lo stesso quotidiano altre due rubriche, In terra d’Abruzzi e CARBONCINO.
Collabora con la rivista Ut . Ha appena pubblicato il romanzo NERO È’ IL CUORE DEL PAPAVERO, con la prefazione di Paolo Rumiz, per la casa editrice Tabula fati Chieti 2017. È’ un libro dedicato ad un padre che non c’è più ma che continua a vivere nei pensieri e nella scrittura della figlia, tra le luci, gli odori e i profumi di una civiltà contadina che ormai sta scomparendo. Un colloquio tra generazioni in cui molti potranno riconoscersi.
Con questo libro- che ha riscosso numerosi consensi – la scrittrice ha appena vinto il Premio nazionale di Narrativa intitolato a Vittoriano Esposito ( comune di Celano) come migliore autrice abruzzese ed è stata finalista nel premio Abruzzese per l’editoria nel 2017
Per la poesia ha vinto il premio Marianna Florenzi, per una lettera d’Amore, con la giuria presieduta da Cesare Garboli; il premio Tagliacozzo e il premio Libero de Libero.
molti i racconti pubblicati in varie antologie : Speciale donna, Racconti dell’Abruzzo e del Molise, Raccontami l’Abruzzo, i Mille abruzzi e Quando i sogni muiono all’alba



CONDIVIDI !!!!
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Add to favorites
  • LinkedIn
  • RSS
  • Twitter

Lascia un commento