Andando e stando

Ha scardinato quel poco d’ordine
che appena riesco a fare
nel mondo e nel cuore.
Nello zaino leggero hai ripiegato il tempo
nascosto lo spazio e la sua musica.
Uno scrollar di spalle, una farfalla
figlia del sole e della neve.
Noi siamo un porto –
aspetteremo di nuovo la tua luce,
la vela che increspa l’orizzonte.
patrizia tocci ( ripr. ris.) Neve di primavera di @ Edda ecle ragone Neve di primavera di @Edda Egle Ragone

Questo articolo è stato pubblicato in Articoli e contrassegnato come da pat1789 . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su pat1789

Patrizia Tocci nata nel 1959. Ha al suo attivo 6 pubblicazioni sia di poesie che romanzi e racconti . Scrive su riviste e giornali, si interessa di poesia e letteratura, collabora con Il Centro, quotidiano regionale abruzzese.

Lascia un commento